Le presenti Linee Guida sulla Formazione Permanente del Pedagogista sostituiscono quelle approvate nel 2007 e successivamente modificate nel 2013, comprendendo anche il Vademecum sull’Obbligo Formativo approvato nel medesimo anno.

Le Linee Guida sulla Formazione Permanente del Pedagogista (LFPP) definiscono il percorso di aggiornamento permanente del pedagogista ANPE che si divide in:

  • Aggiornamento Professionale di Base (APB)
  • Formazione Professionale Continua (FPC)

Esse sono volte ad assicurare e garantire a tutti i Soci il mantenimento e l’approfondimento delle proprie competenze tecniche e professionali.

Tale formazione diviene, ai sensi della normativa vigente (D.lgs. 206/2007 e Legge n. 4/2013) e dei Regolamenti Associativi, il presupposto per garantire la qualità e il valore della prestazione professionale e costituisce un obbligo deontologico, alla cui osservanza sono impegnati i soci e il Consiglio Direttivo Nazionale, in relazione ai compiti e alle attribuzioni definite dallo Statuto e dal Regolamento interno.

Il Consiglio Direttivo Nazionale ritiene che non possano essere ignorate o sottovalutate le difficoltà che potrebbero insorgere in sede di applicazione delle presenti Linee Guida, come non è trascurabile il rischio che gli accertamenti dell’effettivo adempimento dell’obbligo formativo possano ridursi ad adempimenti meramente burocratici.

Tuttavia il processo di formazione continua costituisce uno stimolo notevole al progressivo perfezionamento della cultura della professione di pedagogista, adeguandola allo sviluppo scientifico degli studi concernenti il profilo e le competenze professionali.

In tal modo si contribuisce ad assicurare ai soci una sempre migliore qualità delle loro prestazioni professionali, si rafforza e si incrementa l’apprezzamento sociale, di cui essi debbono poter godere nell’adempimento delle loro funzioni.



Condividi