Scuole in tilt, in tanti scelgono di educare a casa. Ma il rischio è l’aumento delle disparità. Di GIULIA FERRI

Classi aperte e richiuse in pochi giorni, pericolo contagi e sfiducia nel sistema pubblico. Crescono i numeri di chi punta sull’homeschooling ma l’insegnamento tra le mura domestiche può creare le stesse disparità viste durante il lockdown con la didattica a distanza. E il pericolo dispersione è dietro l’angolo.

Con il contributo della Presidente ANPE Dott.ssa Maria Angela Grassi.


Condividi