ANPE condivide la protesta manifestata con le defezioni di Carla Nespolo presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani, del collettivo Wu Ming, di Zerocalcare e di Carlo Ginzburg in relazione alla presenza al Salone del Libro di Torino, che si aprirà il prossimo 9 maggio, di elementi che propagandano ideologie non coerenti con le indicazioni educative compatibili con i presupposti che ANPE da sempre sottolinea, volti ad indicare modelli pedagogici positivi e tesi all’accrescimento culturale.

Condividi
Categorie: Notizie generiche