Costruire il futuro - I bambini e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nei paesi ricchi

Come negli anni passati, il Centro di Ricerca Innocenti dell’UNICEF ha presentato lo studio della Serie Innocenti Report Card (IRC). Il numero 14 di quest’anno è dedicato all’adozione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) nei Paesi industrializzati, promuovendo una comparazione tra le situazioni dei bambini in 41 paesi e tra le misure adottate dai loro governi.

Costruire il futuro - I bambini e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nei paesi ricchi” è il primo rapporto che valuta le condizioni dei bambini in paesi ad alto reddito in relazione agli SDGs identificati come i più importanti per il loro benessere. Stila una classifica dei paesi ed elenca le sfide e le opportunità che le economie avanzate affrontano per raggiungere gli impegni globali a favore dei bambini.

L'Italia è al 24° posto su 41 paesi EU/OCSE nella tabella generale di confronto. Ricopre una posizione di eccellenza in "Pace, giustizia e istituzioni efficaci" (2° posto), mentre ottiene il suo risultato peggiore nell’obiettivo "Eliminazione della povertà" (31° posto). Il 25,1% dei bambini vive in povertà reddituale relativa e il 51% in povertà multidimensionale (il 5° tasso più alto).

Inoltre l'Italia con l'11,2% dei 15-19enni che non lavora, non studia e non segue un programma di formazione si colloca nell’ultimo terzo della classifica per l’obiettivo 8 (30°); il 9,7% dei minorenni vive in famiglie senza lavoro. Preoccupa anche che il nostro paese ha la più alta percentuale di adolescenti di età compresa tra gli 11 e i 15 anni che riferiscono di soffrire di due o più sintomi psicologici più di una volta alla settimana (36,5%).

 

Scarica il rapporto integrale: https://www.unicef-irc.org/publications/pdf/RC14_It.pdf 

Riferimento: https://www.unicef-irc.org/publications/893/

Condividi

Copyright 2017 ANPE - Tutti i contenuti sono di proprietà dell'ANPE, ne è vietata la riproduzione.

Designed by RC Service - Servizi Web