Protocollo d'intesa tra Ufficio Scolastico Regione Puglia e Anpe-Regione Puglia

LA COMUNITA’ PEDAGOGICA  A SOSTEGNO DEL SISTEMA SCUOLA-FAMIGLIA-TERRITORIO

Luisa VerdosciaIeri, 6 dicembre, nella sede dell’Ufficio Scolastico della Puglia, tra la dott.ssa Lucrezia Stellacci (direttore dell’Ufficio scolastico Regionale) e la dott.ssa Luisa Verdoscia (Presidente dell’ANPE-REGIONE PUGLIA) è stata siglato un importante protocollo d’intesa.

Si tratta d’un iniziativa che completa il processo già avviato a livello nazionale nello scorso mese di maggio e volto a consolidare i rapporti tra il Ministero della Pubblica Istruzione e l’Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani a favore e a sostegno di interventi, azioni e servizi a beneficio di minori, genitori, famiglie, comunità scolastiche e territori.

A suggellare il legame tra la dimensione regionale e quella nazionale la presenza  della Dott.ssa Eufrasia Capodiferro, già Vice-Presidente nazionale dell’ANPE e attualmente amministratore unico dell’AGENZIA PEDAGOGICA EUROPEA, nonché la dott.ssa Stellacci, anche nella sua veste di  direttore della Direzione Generale dello Studente del MPI.

Il Ministero della Pubblica istruzione e l’Ufficio scolastico Regionale nel riconoscere all’ANPE nazionale e regionale esperienze e competenzetecnico-professionali  nei settori: della consulenza pedagogica individuale, di coppia, familiare, di gruppo;  della didattica della progettazione di azioni educative e formative a livello locale, nazionale e comunitario, in particolare nei campi della promozione e tutela dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza, dell’educazione degli adulti, delle politiche di genere e servizi di conciliazione vita familiare e lavorativa; dell’integrazione scolastica, sociale e lavorativa dei disabili; dell’educazione all’interculturalità;

ha convenuto

di promuovere a favore delle istituzioni scolastiche che lo richiedono all’interno dei POF attività di consulenza  pedagogica individualizzata o estesa al gruppo: classe, famiglia, team docente, famiglie ecc…  alfine di  cogliere i bisogni ed intervenire soprattutto in termini preventivi piuttosto che riparativi  e ciò anche attraverso l’istituzione di  Sportelli  di  PEDAGOGIA SCOLASTICA affidati in gestione ai pedagogisti dell’ANPE;

  • promuovere le “scuole per i genitori”  finalizzate  ad accrescere le capacità e funzioni all’esercizio dei compiti e delle responsabilità genitoriali; interconnettere le varie esperienze con i percorsi di educazione degli adulti per ridurre il gap istruttivo-formativo tra le generazioni;
  • porre in essere interventi formativi specifici destinati ai docenti su richiesta delle singole scuole;
  • sostenere azioni che favoriscano i processi di integrazione scolastica di alunni disabili ed extracomunitari;
  • promuovere progettazioni congiunte con le scuole finalizzate  ad ottimizzare  i finanziamenti di organismi europei o nazionali per l’innovazione dei processi d’insegnamento/apprendimento;
  • divulgare, attraverso i propri mezzi d’informazione, i contributi, studi, ricerche, documentazioni d’interesse dei docenti e del personale operante nelle scuole.

Per attualizzare concretamente il protocollo d’intesa nelle prossime settimane saranno condivisi  e cantierizzate progettazioni di servizi sperimentali e di attività di alta formazione destinate ai vari componenti del sistema scuola-famiglia-territorio.

 

La riproduzione parziale o totale della presente news è vietata se non citando la fonte: www.anpe.it

Copyright ANPE - Tutti i contenuti sono di proprietà dell'ANPE, ne è vietata la riproduzione.

Designed by RC Service - Servizi Web