Attivazione on line del forum regionale degli operatori dell’immigrazione. convegno in Calabria

Il progetto “City to City – Identità plurime e contesti urbani: nuovi approcci alla politica della migrazione" è un'operazione quadro regionale cofinanziata dall'iniziativa comunitaria INTERREG IIIC.

 Obiettivo generale di City to City (C2C) è “studiare il fenomeno migratorio internazionale nel contesto europeo, identificare i percorsi migratori, proporre l'analisi di modelli urbani rappresentativi con lo scopo di sviluppare strumenti di pianificazione e gestione della diversità culturale delle città dovuta ai fenomeni migratori”.

 Tra gli obiettivi strategici del progetto quello di creare, col concorso di tutti i partners, una piattaforma telematica di servizio ai partners stessi, ad altri interessati ed alle comunità di migranti.

 La piattaforma telematica ospiterà, tra l’altro, un forum regionale degli operatori dell’immigrazione rivolto allo scambio di idee, esperienze, misure, iniziative per la pianificazione e la gestione di realtà urbane popolate anche da migranti.

 La Regione Calabria è ente capofila del progetto. Ne sono partners: la Città di Valencia (Spagna), l'unione delle province e dei comuni di Valencia (Spagna), la regione del Cambridgeshire (Regno Unito), il quartiere londinese di Ealing (Regno Unito), il comune di Livani (Lettonia), il comune di Turunç (Turchia), la Regione Sicilia(Italia), Veneto Lavoro (Italia), la Tutech Innovation (Amburgo, Germania), la Svezia dell'ovest.

 L’ente regionale calabrese ha inteso affidare alla Fondazione FIELD, quale propria struttura in house, l’attuazione di alcune delle azioni previste dalla citata Componente 4 del progetto City to City, compresa l’attivazione del forum regionale degli operatori.

 Il forum potrà essere valido strumento di condivisione di esperienze e buone prassi, di dibattito, di ricerca di soluzioni, di diffusione di bandi e informazioni, di formazione on line, tra quanti - istituzioni, operatori socio-sanitari, mediatori culturali, forze dell’ordine, volontari - a diverso titolo, sono quotidianamente chiamati a confrontarsi con le comunità di migranti e le problematiche dell’integrazione nelle nostre comunità urbane.

 L’ormai diffusa e crescente presenza straniera sul territorio calabrese - 42.599 soggiornanti stranieri extracomunitari regolari nel 2006, secondo il rapporto Caritas / Migrantes - con le piccole e grandi criticità che essa pone ai fini dell’integrazione, dal rinnovo dei permessi di soggiorno all’assistenza sanitaria all’ occupazione regolare, alla clandestinità, al ruolo delle donne, afferma l’utilità di uno strumento telematico regionale, quale il forum, che, abbattendo tempi e distanze, crei ed alimenti una comunità articolata di operatori in grado di darsi risposte tempestive potendo contare sulle esperienze e le competenze altrui

 Al fine di perseguire l’obiettivo progettuale dell’attivazione di un forum di servizio, realmente utile, perché fondato sui reali fabbisogni degli operatori, a loro volta interpreti delle difficoltà di integrazione dei migranti, la messa a punto dello strumento non può prescindere da un preliminare momento di condivisione degli obiettivi progettuali e di partecipazione orientata ad ottimizzare l’iniziativa e lo strumento a scanso di realizzazioni di fatto inefficaci.

 I soggetti in indirizzo, quali primi possibili utenti/animatori del forum, sono pertanto invitati ad un incontro di lavoro che si terrà il prossimo 28/09/2007 alle ore 10.00 negli uffici dell’Unità di progetto relazioni internazionali, politiche euro-mediterranee, programmi speciali UE di V.le Europa, località Germaneto, palazzo COMALCA.

 All’ordine del giorno:

  1. Progetto City to City, componente 4: presentazione del forum regionale on-line per operatori delle migrazioni da attivare nell’ambito del progetto City to City (obiettivi, funzionamento,....);
  2. individuazione comune dei primi temi oggetto del forum (permessi, domanda/offerta di lavoro, questioni socio-sanitarie,.....);
  3. prime adesioni al forum.

 Certo della presenza di quanti intendono concorrere a qualificare l’integrazione delle comunità dei migranti nei nostri contesti urbani, nel quadro delle politiche comunitarie della migrazione, porgo distinti saluti.
 

Si allega programma dell’incontro di lavoro.

Copyright 2017 ANPE - Tutti i contenuti sono di proprietà dell'ANPE, ne è vietata la riproduzione.

Designed by RC Service - Servizi Web