Anno europeo per le pari opportunità: i Centri di conciliazione

L'anno 2007 è stato dichiarato anno europeo  per le pari opportunità.

L'ANPE,  attraverso la propria AGENZIA PEDAGOGICA EUROPEA (www.agenziapedagogicaeuropea.eu)  e le reti operative  ed imprenditoriali  (www.proximanet.org) create all'interno dei territori, propone alle Pubbliche amministrazioni, a soggetti imprenditoriali, datoriali, professionali, del terzo settore, ecc..., un proprio "prodotto intellettuale" (depositato e certificato presso la Siae): i Centri di Conciliazione.

Si tratta di uno dei prodotti elaborati a corollario del progetto Equal: "Donne, Media e Telecomunicazioni", azione b1, a titolarità della Provincia di Lecce ed operativa dell'ANPE, attraverso cui sono stati formati gli ANIMATORI DI CONCILIAZIONE.

Nello specifico, con l'elaborazione dell'idea progettuale dei: Centri di Conciliazione si è inteso  pensare ad una tipologia di servizio nella quale "educare" al pieno utilizzo degli strumenti offerti dalle legge 53/00.

 Centri di conciliazione sono progettati per  promuovere attività:  
1) d’informazione, sensibilizzazione ed educazione sui temi delle pari opportunità e delle politiche di conciliazione;  
2) di consulenza settoriale di tipo pedagogico, legale, progettuale a soggetti privati ed imprenditoriali, a pubbliche amministrazioni,  a singoli,  a gruppi,  a enti e consorzi di enti; 
3) di progettazione, programmazione e gestione d’interventi, azioni, atelier di progettazione partecipata e servizi sperimentali per la promozione del gender mainstraeming e delle politiche di conciliazione vita lavorativa e vita familiare.

I centri di conciliazione possono:
1) gestire  banche dati settoriali, 
2) promuovere la costituzione di  banche del tempo,
3)  animare la costituzione di  cabine di regia territoriali; 
4) promuovere la partecipazione a tavoli intersettoriali per l’elaborazione dei piani dei tempi e degli orari delle città; 
5)   promuovere le attività di orientamento, formazione settoriale ed editoria specialistica.

Quanti fossero interessati a sperimentare tale tipologia di servizio, a promuovere interazioni operative e ad avviare collaborazioni sui temi delle politiche di conciliazione vita/lavoro, possono contattare la Dott.ssa Eufrasia Capodiferro ai seguenti recapiti email: anpepugl@tin.it o info@agenziapedagogicaeuropea.eu

 

La riproduzione parziale o totale della presente news è vietata se non citando la fonte: www.anpe.it

 

Copyright ANPE - Tutti i contenuti sono di proprietà dell'ANPE, ne è vietata la riproduzione.

Designed by RC Service - Servizi Web