Login

Scheda

Sei qui: ANPE > Sedi regionali > Valle d'Aosta

VALLE D'AOSTA

Informazioni

L’ANPE Valle d’Aosta, costituitasi dapprima come Coordinamento regionale nel 1995, si è strutturata a partire dal 1997 in una sede regionale con l’elezione del Consiglio Direttivo di cui hanno fatto parte: Grange Lorella, Courmoz Fabio, Florio Paola.

L’ANPE Valle d’Aosta, costituita da laureati con laurea specialistica in Pedagogia o Scienze dell’educazione, è un’associazione scientifico-professionale con finalità di promozione e regolamentazione della figura professionale del pedagogista e di diffusione di una cultura pedagogica. L’Associazione è senza fini di lucro.

Attività svolte

Biennio 2010 - 2011

Si è tenuta la formazione di base valevole per 4 crediti, in linea con quanto stabilito per l'obbligo formativo dei soci, sul seguente tema: “La libera professione: la diagnosi pedagogica e gli strumenti pedagogici” tenuto dalla pedagogista Princi Floriana.

L'ANPE VdA ha divulgato presso diversi Assessorati il nuovo Protocollo d'Intesa tra Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e l'ANPE, valevole per il triennio 2010-2013, presentandolo di persona all'Assessore alla Pubblica Istruzione Vierin Laurent, alla Sovraintendente agli Studi Bongiovanni Patrizia e all'Ispettore Floris Piero.

Si è tenuta la formazione di base valevole per 3 crediti, in linea con quanto stabilito per l'obbligo formativo dei soci, sui seguenti temi: “Il codice deontologico e la privacy” tenuto dall'avvocato Simona Giovanna Villa e “La professione pedagogista: libera professione e esperienza lavorativa” tenuto da Luisa Anna Trione.

L'ANPE ha contribuito con alcuni suggerimenti alla stesura definitiva del Piano socio Sanitario per la Salute ed il Benessere Sociale 2011-2013.

Il presidente Nazionale De Lorenzo Gianfranco ha presentato le molteplici attività dell'ANPE Nazionale all'Assessore alla Pubblica Istruzione Vierin Laurent e alla Sovraintendente Bongiovanni Patrizia.

E' stato rinnovato il protocollo d'Intesa tra l'ANPE e il Dipartimento per la Giustizia Minorile CGM (il progetto coinvolge oltre alla Valle d'Aosta anche il Piemonte, la provincia di Massa e la Liguria).

L'ANPE ha avuto il gradito piacere di nominare Soci Onorari il Vescovo Anfossi Giuseppe e l'Ispettore Floris Piero.

Si è tenuta la formazione di base valevole per 3 crediti, in linea con quanto stabilito per l'obbligo formativo dei soci, su seguente tema: “Dalla parte dei genitori. Strumenti per vivere bene il proprio ruolo educativo” con il valido contributo dell'illustre pedagogista Novara Daniele..

Biennio 2008- 2009

A gennaio è stato eletto il nuovo Direttivo. Presidente: Courmoz Fabio, vice-presidente: Angelini Deborah, tesoriere: Florio Paola, segretaria: Bosio Loraine.

L'Anpe Vda ha collaborato con la rete Regionale per la costituzione dei Piani socio-sanitari di zona contribuendo alla stesura della bozza del Piano Socio-sanitario Regionale.

Inoltre la sede Regionale si è presentata per una proposta di collaborazione (su diverse tematiche) al Centro Servizi per il Volontariato Regionale.

Si è svolto, con notevole successo di iscritti,  il corso di formazione, rivolto ad insegnanti di ogni ordine e grado,  sul tema “Le dimensioni emotivo relazionali nelle relazioni tra colleghi e con gli alunni: quali strategie pedagogico-educative?” con la collaborazione dell'esperta Paola Damiani.

Alcuni soci ANPE hanno collaborato con l'Università della Valle d'Aosta all'interno del laboratorio “Pratica educativa e politiche sociali”.

Si è tenuta la formazione di base valevole per 3 crediti, in linea con quanto stabilito per l'obbligo formativo dei soci, sui seguenti temi: “Regolamento interno, codice deontologico, tariffario, caratteristiche della professione del pedagogista” illustrati dalle pedagogiste Grange Lorella, Sonatore Adelaide e Florio Paola.

Anno 2007

Prosecuzione della collaborazione col Dipartimento per la Giustizia minorile CGM (Centro per la Giustizia Minorile) del Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria e con l’ANPE Piemonte in relazione al protocollo d’intesa sottoscritto tra le parti.

Realizzazione del Convegno “Progetto Orizzonte: una proposta per restituire agio” – Il minore nel circuito penale”, in collaborazione con l’Assessorato regionale Sanità Salute e Politiche sociali e col Centro per la Giustizia Minorile del Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, presso la Grand-Place di Pollein (Ao).

Realizzazione della giornata di formazione rivolta agli associati “La consulenza pedagogica e la diagnosi pedagogica” condotta dalla dott.ssa Floriana Princi.

Realizzazione dell’incontro di formazione per gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado “Come aiutare il gruppo classe e il gruppo insegnanti a lavorare insieme: dal conflitto alla cooperazione” condotto dalla dott.ssa Rita Vittori.

Partecipazione alla giornata del 18 maggio in preparazione al Convegno del Centro Studi Erickson “L’integrazione delle persone disabili in Valle d’Aosta” e documentazione dell’attività dell’ANPE nel CD prodotto.

Realizzazione del corso di formazione per gli insegnanti dell’Istituzione scolastica Cerlogne “Il disegno del bambino”.

Anno 2006

Realizzazione del corso “La relazione tra colleghi. La dimensione della professionalità degli insegnanti tra staff docenti e singole competenze”- 1° livello rivolto agli insegnanti dell’Istituzione scolastica Monte Cervino 1.

Avvio della collaborazione con l’ANPE Piemonte e il CGM (Centro per la Giustizia Minorile) del Piemonte e Valle d’Aosta in relazione al protocollo d’intesa sottoscritto tra le parti.

Adesione al progetto di formazione nell’ambito della cooperazione allo sviluppo “CCG: costruire cooperazione di genere”.

Svolgimento del seminario“Perché è così difficile imparare? I processi di insegnamento-apprendimento nella prospettiva inclusiva” con gli interventi di Roberto Meneghini e Adelaide Sonatore. L’iniziativa è stata svolta in collaborazione con la casa editrice Vannini.

Azioni per favorire la visibilità dell’Associazione attraverso articoli a quotidiani locali e interviste a organi d’informazione nazionale (Il Sole 24ore).

Anno 2005

Nel periodo Aprile-Maggio 2005 si è svolto, a cura dell’A.N.PE. Regione Valle d’Aosta, il corso di formazione per insegnanti della scuola dell’infanzia ed elementare “La relazione tra colleghi – la dimensione della professionalità degli insegnanti tra staff docenti e singole competenze”.

Pubblicazione di “La guida alla professione di pedagogista” a cura di Adelaide Sonatore (stampa gennaio 2005) all’interno della rivista “Professione Pedagogista” (IV, 1-3, 2004)

Pubblicazione di “Laboratorio di vita”. Itinerario educativo attraverso la quotidianità per giovani e adulti impegnati nella conquista della loro autonomia a cura di Deborah Angelici e Loraine Bosio all’interno della rivista “Professione Pedagogista” (V, 1-3, 2005)

Si è realizzato il “Ciclo di incontri di interesse pedagogico” con la collaborazione della Commissione di gestione della Biblioteca comprensoriale di Verrès e il patrocinio della Comunità montana Evançon. Due gli appuntamenti:
- “Giovani, alcol e sostanze: progetti di prevenzione sul territorio”;
- “Quali servizi educativi per la prima infanzia”.

Nell’Ottobre 2005 l’ANPE Valle d’Aosta ha fatto pervenire all’Assessore regionale alla Sanità, Salute e Politiche Sociali il Documento “Riflessioni dell’ANPE Valle d’Aosta sulla Proposta di Piano Regionale per la salute e il benessere sociale 2006-2008”.

Anno 2004

E’ stato realizzato il progetto di formazione per gli insegnanti di scuola materna ed elementare “La relazione tra colleghi- la dimensione della professionalità degli insegnanti tra staff docenti e singole competenze”.

E' proseguito nel 2004 il “ Ciclo di incontri di interesse pedagogico” in collaborazione con la biblioteca comunale di St. Christophe. Si sono realizzate tre conferenze.

Redazione e distribuzione dei relativi atti in due fascicoli. Questi i temi degli incontri: Alcol e giovani: esperienze a confronto. Approccio pedagogico nei confronti del bambino malato cronico:il caso clinico del diabete giovanile. Cultura, identità e interculturalità. Ruolo del pedagogista sul territorio. Riforma scolastica e bisogni formativi. Uso di materiali poveri nella didattica.

Partecipazione al gruppo di lavoro tematico “Integrazione socio-sanitaria: definizione dei piani di zona” connesso alla Conferenza socio-sanitaria regionale.

Pubblicazione sul sito dell’ANPE del contributo dell’ “Area Ricerca, Sviluppo e Libera professione” sulle diverse tipologie di indirizzi universitari presenti in Italia in campo pedagogico a cura di Adelaide Sonatore.

Incontro per giovani laureati dal titolo “Le professioni e gli sbocchi lavorativi per i giovani laureati in scienze dell’educazione e pedagogia”.

Il direttivo Regionale dell’ANPE ha incontrato i giovani con laurea specialistica in scienze dell’educazione e pedagogia con l’intento di presentare l’attività associativa dell’Associazione Nazionale dei Pedagogisti Italiani e per illustrare i possibili sbocchi professionali nell’ambito pedagogico, formativo e educativo.

E' proseguita l'attività promozionale dell'Associazione tramite la diffusione delle iniziative nazionali relative alle petizioni on-line per il riconoscimento della professione. In seguito ad un'intervista è stato pubblicato un articolo sulle pagine Italia Nord Ovest del Sole24ore, in cui emergevano finalità ed attività della sede regionale dell'ANPE.

Anno 2003

L’Associazione ha progettato, promosso e realizzato il progetto formativo “L’educazione interculturale nella scuola- 1° e 2° livello”, cui è seguito un convegno conclusivo con l’intervento della Dott.ssa Annamaria Comin e del Dott. Giuseppe Milan dell’Università di Padova.

Il progetto, attivato in collaborazione con l’Istituzione scolastica Monte Cervino 1, è stato finanziato dal Fondo Sociale Europeo, dalla Regione Valle d’Aosta e dal Ministero del Lavoro e dall’Associazione Nazionale dei Pedagogisti italiani.

Il progetto era articolato in quattro gruppi di formazione suddivisi su due livelli con un volume orario di trentadue ore per corsista. Sono stati coinvolti nella formazione più di un centinaio di corsisti grazie alla disponibilità di otto pedagogisti valdostani che hanno collaborato con altre figure esperte in antropologia, insegnamento dell’italiano come lingua straniera, documentaristi, formatori interculturali…

Ad ottobre sono stati autorizzati 4 progetti di formazione, da parte della Sovraintendenza agli Studi, per gli insegnanti di ogni ordine e grado. In base ai finanziamenti erogati si è realizzato nella primavera 2004 il progetto per gli insegnanti di scuola materna ed elementare “La relazione tra colleghi- la dimensione della professionalità degli insegnanti tra staff docenti e singole competenze””.

Nell’autunno 2003 sono stati realizzate le prime serate del ciclo di incontri di interesse pedagogico in collaborazione con la biblioteca comunale di St. Christophe. --

Collaborazione con la rivista di pedagogia "Ecole Valdotaine" per un articolo di educazione interculturale dal titolo:”Noi, Don Chisciotte dell’intercultura”. (n. 60)

E’ stato impostato un nuovo opuscolo informativo sull’attività dell’ANPE a livello nazionale e regionale.

E’ stato aperto il settore regionale del sito della regione Valle d’Aosta con l’illustrazione delle attività svolte.

Sono stati aiutati i giovani soci iscritti a sostenere l’esame di iscrizione all’albo Nazionale con appositi incontri e correzione di prove.

E’ stata rinnovata la convenzione con l’Agenzia di Stampa PiùPress.

Quindi a più riprese sono state concesse interviste giornalistiche, radiofoniche e televisive.

In particolare è stato pubblicato un articolo sulle pagine Italia Nord Ovest del Sole24ore.

Anno 2002

L’Associazione ha progettato, promosso e realizzato il progetto formativo “L’educazione interculturale nella scuola”, cui è seguito un convegno conclusivo con l’intervento della Dott.ssa Anna Belpiede ( Centro “Alouan” per nativi e migranti di Torino).

Il progetto era articolato su due gruppi di lavoro suddivisi su due livelli di scolarità con un volume orario di trentadue ore per insegnate. Sono stati coinvolti nella formazione più di un centinaio di utenti grazie alla disponibilità di otto pedagogisti valdostani che hanno collaborato con altre figure esperte in antropologia, insegnamento dell’italiano come lingua straniera, documentaristi, formatori interculturali…

A settembre l’ANPE ha progettato e realizzato l’intervento formativo “Integrazione e intercultura” per l’Istituzione scolastica Monte Cervino 1.

Ad ottobre sono stati autorizzati 5 progetti di formazione, da parte della Sovraintendenza agli Studi, per gli insegnanti di ogni ordine e grado.

Inoltre è stata fatta una convenzione con l’Agenzia di Stampa PiùPress per la pubblicazione di articoli e la promozione di attività dell’ANPE sulle principali testate giornalistiche regionali.

Quindi a più riprese sono state concesse interviste giornalistiche, radiofoniche e televisive.

Si sono organizzati momenti di preparazione all'esame per l'iscrizione all’albo Nazionale interno, grazie al contributo di alcuni membri del Direttivo regionale, che hanno realizzato incontri coi giovani soci iscritti a sostenere l’esame ed hanno corretto alcune prove redatte dai giovani.

A novembre si sono svolte le elezioni del nuovo Consiglio Direttivo dell’ANPE VdA con la nomina dei seguenti Consiglieri: Presidente – Sonatore Adelaide. Vicepresidente: Grange Lorella. Consigliere: Courmoz Fabio. Segretario: Lotto Luca. Tesoriere: Florio Paola.

Anno 2001

Ad aprile si è svolto un incontro divulgativo per gli studenti universitari della nostra Regione sul tema della spendibilità e degli ambiti di occupabilità del Pedagogista.

Il mese di Maggio ha visto come appuntamenti prioritari un incontro di formazione dal titolo “Il pedagogista e l’accesso alla libera professione” tenutosi presso la Sala Conferenze del Palazzo regionale.

Inoltre l’ANPE ha partecipato alla tavola rotonda promossa dal Comitato regionale per i Paesi in via di Sviluppo con la presentazione del Progetto ANPE “L’educazione interculturale nella scuola”.

A giugno si è svolta una giornata di formazione sull’Educazione Interculturale condotta dalla dott.ssa Paola Giani, fondatrice del Centro interculturale della Città di Torino e collaboratrice della Casa editrice “Mondo Possibile”.

Ad ottobre l’ANPE VdA ha partecipato al Convegno internazionale di Saint Vincent promosso dall’Assessorato Sanità, Salute e Politiche Sociali “Il bambino e l’adolescente vittima o autore della violenza in famiglia, nella scuola e nel tempo libero” presentando un progetto a titolarità ANPE nazionale dal titolo “Inter(net)connettiamoci ” volto alla lotta della pedofilia.

L’Associazione ha inoltre progettato, promosso e realizzato il progetto formativo “L’educazione interculturale nella scuola”, cui è seguito un convegno conclusivo con l’intervento della Dott.ssa Anna Belpiede, fondatrice del Centro “Alouan” per nativi e migranti di Torino.

L’ANPE Valle d’Aosta ha siglato un accordo con la Regione Autonoma Valle d’Aosta - Assessorato Sanità, Salute e Politiche Sociali per la realizzazione, presso strutture regionali, di tirocini di 800 ore per i neolaureati, per poter sostenere l’esame di iscrizione all’Albo interno di Pedagogista.

Istituzione di un servizio gratuito interno di biblioteca specifica di testi di ambito pedagogico per i soci.

Anno 2000

Inizia una seconda fase di ricerca di contatti più diretti con i soci e le Amministrazioni grazie anche al coinvolgimento del Direttivo Nazionale, oltre alla formulazione di progetti di formazione.

Nei mesi di maggio e luglio sono stati organizzati due incontri rivolti ai soci con l’invito al Direttore delle Politiche Sociali dell’Assessorato Sanità e la partecipazione dei consiglieri del Direttivo Nazionale ANPE. Il tema dell’incontro riguardava le possibilità d’intervento del pedagogista in ambito socio-sanitario.

Incontri formativi per gli associati in vista dell’esame per l’ammissione all’Albo Nazionale dei Pedagogisti. Incontro informativo sull’associazione rivolto ai nuovi iscritti.

Progettazione, svolgimento e valutazione del progetto “La relazione tra colleghi- la dimensione della professionalità degli insegnanti tra staff docenti e singole competenze” rivolto agli insegnanti dei diversi ordini di scuola.

Attività di comunicazione con i soci relativamente a tutte le iniziative promosse a livello locale e nazionale.

Dal 1995 al 2000

L’attività si è incentrata principalmente sulla promozione dell’Associazione tramite:

Elaborazione e diffusione dell’opuscolo di presentazione della figura del Pedagogista dal titolo “Il Pedagogista oggi”.

Partecipazione a due edizioni di “Orientaction” con conduzione di uno stand informativo sulla professione del pedagogista nelle varie aree di competenza.

Lettere informative ai Comuni, alle Biblioteche, agli Organismi Regionali, all’USL, alle scuole, al fine di offrire collaborazione e consulenza tramite i propri associati.

Articoli informativi sulla stampa locale relativamente a convegni e d iniziative promosse dall’ANPE.

Incontri formativi per gli associati in vista dell’esame per l’ammissione all’Albo Nazionale dei Pedagogisti.