Login Registrazione

Scheda

  • Presidente
    dott. ssa Angela Concilio
    Via Lenin, 14 - 85025 Eboli (SA)
    Tel. 349 2663711
    E-mail: angelaconcilio@hotmail.it
  • Vicepresidente
    dott. ssa Wilmer Monika
    Piazza Amedeo, 53 - 81031 Aversa (CE)
    Tel. 320 7026732
    E-mail: mowi@hotmail.it
  • Segretario / Tesoriere
    dott. ssa Maria Grazia Guarino
  • E-mail
    campania@anpe.it
Sei qui: ANPE > Sedi regionali > Campania

CAMPANIA

Attività 2010-2011

  • 30 settembre 2010. "1° Forum delle Politiche Sociali - Piano Sociale di Zona Ambito S5" promosso dal Piano Sociale di Zona-Ambito S5 in accordo con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Eboli. Il Forum nasce in considerazione della centralità politica e sociale delle questioni legate al Welfare e si pone quale obiettivo finale quello di promuovere una discussione a largo raggio su tutti i temi ad esso collegati. Questo il programma: Indirizzi di saluto-Annarita Bruno (Comune di Eboli-Assessore alle Politiche Sociali). Interventi-Antonio Iannaccone (Università degli Studi di Salerno-Professore Ordinario di Psicologia dell’Educazione), Angela Concilio ( Pedagogista e Counselor-Presidente Anpe Campania-Associazione Nazionale dei Pedagogisti Italiani), Mons. Marcello De Maio (Delegato arcivescovile ad omnia-Docente di Teologia Morale presso il Seminario Giovanni Paolo II di Pontecagnano-Faiano-Direttore del Consultorio Familiare Diocesano “Il Cedro”). Saluti conclusivi: Martino Melchionda (Sindaco del Comune di Eboli). Modera il giornalista de “Il Mattino”, Antonio Manzo.

  • 13 / 15 ottobre 2010
    Partecipazione ai “3 giorni per la scuola" dal presso la città della scienza –Napoli. Il giorno 14 si è svolto un intervento presso lo “Science Centre - Spazio Einstein”  dal titolo:

    La professione pedagogica al servizio della didattica innovativa
    Il Globalismo affettivo: una sperimentazione nelle scuole pugliese
    A cura di ANPE - Associazione Nazionale dei Pedagogisti Italiani

    Interventi: Luisa Verdoscia, Presidente ANPE Regione Puglia, Dirigente scolastica del XXV Circolo didattico "Don Milani” di Bari

    Testimonianza dell'autore del metodo: Vito De Lillo
  • L’ ANPE Campania  ha partecipato al progetto DOMANI GRANDE che ANPE nazionale ha promosso in collaborazione con Cattolica Previdenza(CP), da dicembre 2010 a Aprile 2011.

  • 2/01/2011. Protocollo  d’intesa con CSM Service  per il progetto del Centro famiglia”Radici e Ali” del Piano di Zona S5, il centro famiglia offre accoglienza e sostegno alle famiglie, intese come nuclei fondanti la società. Il centro mette a disposizione dell'utenza figure competenti (pedagogiste, psicologhe, mediatori familiari, educatori) al fine di offrire supporto, attraverso una progettazione pedagogica/educativa, ad ogni tipo di disagio. L’ obiettivo è di ricostruire l'efficacia genitoriale, dando modo ai figli di non perdere i propri punti di riferimento e ai genitori di riappropriarsi del proprio ruolo.

  • Gennaio 2011. Protocollo  d’intesa e Progettazione “Legalità” I.C. M. Ripa di Eboli.

  • Febbraio 2011. Protocollo d’intesa e Progettazione “Legalità”  I.C. Virgilio di Eboli.
  • L’ ANPE Campania  ha partecipato al progetto” cinema per la scuola” promosso dal cinema “multisala Italia” in collaborazione con gli istituti comprensivi di Eboli e rivolto agli alunni delle scuole medie sul tema della famiglia.
  •  IC Cimarosa: presentato al territorio il rapporto UNICEF :La condizione dell’infanzia nel mondo 2011  “Adolescenza, il tempo delle opportunità”. Erano presenti: la Presidente del Comitato Regionale  per l’UNICEF della Campania, Margherita Dini Ciacci, la Presidente del Comitato Provinciale per l’Unicef  di Caserta, Emilia Narciso.
    L’ANPE Campania è intervenuta con: - UNA RIFLESSIONE SUL MONDO DELLA DEVIANZA MINORILE”.
    Il rapporto è stato consegnato al Gen. Antonio Vittiglio, Comandante della Brigata Garibaldi, Caserma “Ferrari Orsi” (CE), alla presenza di rappresentanti delle istituzioni locali e delle principali componenti sociali
  • 19/05/2011. “Giornata dello studente” presso la  Caserma “Ferrari Orsi” – Caserta. L’Anpe ha partecipato con uno  stand.
    Erano presenti: il Comandante della Brigata Garibaldi - Gen: Antonio Vittiglio, Il Dirigente Provinciale dell’USP  Ufficio Scolastico Provinciale)di Caserta - Dott. Vincenzo di Matteo; il Dirigente Generale dell’USR (Ufficio Scolastico Regionale) della Campania  Dott.  Diego Bouchè; e le massime autorità locali
  •  Progetto  “Legger…mente tra fantasia e realtà” , educazione alle emozioni e affettività per la Scuola Primaria, presso il “ 2° Circolo Didattico di Maddaloni (CE). II progetto ha partecipato al Concorso “Premio Cinzia Bertola” (TO).
  • Progetto  nella Scuola dell’ Infanzia “Io e gli altri” intervento pedagogico per l’integrazione scolastica di un soggetto affetto da disturbo pervasivo dello sviluppo, presso il 2° Circolo Didattico di Maddaloni (CE).  II progetto ha partecipato al Concorso “Premio Cinzia Bertola” (TO).
  • Dal 23 al 31 maggio 2011 si è tenuto un Corso di formazione per genitori presso l’I.C. Virgilio di   Eboli.
    PERCORSO DI SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’"
    Il percorso ha affrontato numerose problematiche relative al ruolo genitoriale.
  • Protocollo  d’intesa con “Astronave a pedali”
    Nell’ambito della progettazione estiva l’ANPE Campania, il Centro famiglia ”Radici e Ali” stipulano un protocollo d’intesa con “l’Astronave a pedali” al fine di porre in essere attività ludico-ricreative con relativa progettazione pedagogica, il laboratorio: “BURATTINANDO”; il progetto è finalizzato a migliorare e sviluppare le competenze relazionali e a rafforzare le abilità personali. I partecipanti guidati dagli educatori, inizieranno un affascinante viaggio attraverso il mondo dei burattini ideando e personalizzando con la fantasia le figure da realizzare e le storie da rappresentare.
  • Protocollo  d’intesa Amiche buongustaie friend’s (giugno 2011)
    Laboratorio: “CUGLIENN  ‘E  MAGNANN”
    DESTINATARI: genitori e figli.
    Lo scopo del laboratorio è favorire uno stile di vita corretto, una sana alimentazione  sfruttando le tradizioni del territorio. Inoltre, il piano educativo si prefigge di favorire il dialogo tra genitori /figli stimolandoli alla partecipazione e alla condivisione dello stesso progetto.